domenica 14 ottobre 2012

Barchette a vela

Il tema della festa per  mamma

Questo post doveva seguire a quello sulla festa di compleanno di mia madre ma non ce l'ho fatta.
Sono un po' giù ed ho ricominciato a fare sogni non proprio bellissimi; per questo sono stata un po' lontana dal blog e ho smesso di curiosare tra i vostri.  
Poi ho deciso che era meglio darmi una scrollata, cambiare atteggiamento e cercare di tirarmi un po' su da sola (non posso essere Jo-dipendente per sempre) ed eccomi qui a prendermi cura di mmd e di me con un post che parla delle cose che amo fare.

Qualcuno di voi, leggendo il primo post sui preparativi della festa si sarà chiesto cosa c'entrava la barchetta. In realtà poco e tanto al tempo stesso.
Noi non viviamo in una località di mare (anche se mia madre lo adora) e mamma non è mai andata né in barca né in crociera; la barchetta è venuta fuori dalla mente stramba delle sue figlie alla ricerca di un tema, di un motivo, di un oggetto per abbellire la sala affittata per la festa.
Io volevo utilizzare la carta, che adoro da sempre, ma doveva essere qualcosa di molto semplice visto il poco tempo che avevamo a disposizione per i preparativi.
Poi l'illuminazione: realizzare un origami simpatico come segnaposto per i 60 invitati. Da qui alla barchetta il passo è stato breve. 
La barchetta è forse il più facile tra gli origami e poi si addiceva un po' anche alla mamma: una donna matura ma non ancora arrivata, una donna che ne ha viste molte, una donna navigata della vita e delle sue incognite, una donna che - nonostante le difficoltà - non si è mai fermata e continua la sua rotta verso il paradiso. Ecco allora una barchetta a ricordarle tutto questo, insieme alle poesie e canzoncine riadattate all'occorrenza (Gira, gira per il mar. Corri e non fermarti mai. Sempre all'erta notte e dì. Tu Maty sei così).

Dalle barchette segnaposto è nato tutto il resto: il mega biglietto di auguri raffigurante una barca tra le onde, tovaglie e tovaglioli del colore del mare, le bandierine realizzate per la festa di Elly opportunamente riciclate a mo di festoni.

Ecco l'occorrente per realizzare le barchette

fogli di carta colorati
spiedini di legno
caramelle Polo
forbici e taglierino
cordoncino di carta pirkka (che nella foto non si vede)

in realtà i fogli colorati li abbiamo usati solo per il tavolo dei bambini, per gli altri ospiti abbiamo scelto una carta un po' più pregiata tagliata a misura.

Primo passo: realizzare almeno 60 barchette più svariate di scorta

Alla fine fanno un po' male le dita
ma la soddisfazione finale  supera ogni dolorino

Passo due: forare il fianco della barchetta con un ago da lana e applicare il salvagente fatto con una caramella polo e carta pirkka blu

Nella stanza c'era un profumo di menta  che non vi dico!

Passo tre: realizzare le vele. Si potevano fare anche a mano libera ma ho preferito la velocità e la precisione del computer. Alla fine sono solo da ritagliare e "infilzare" con lo spiedino di legno!


Passo quattro: infilare lo spiedino da sotto e su questo inserire la vela. Et voilà il segnaposto è fatto

Tagliate la punta in eccesso se non volete
che i bambini si cavino gli occhi!

Mistero svelato!
Buona domenica a tutti
Cri

P.S. Ricordatevi di partecipare al mio gioco a premi!

14 commenti:

  1. Mamma mia, che lavoraccio!!! Complimenti, sono bellissimi e l'idea d'usare la caramella come salvataggio la trovo superba!! Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, si è stato un lavoro un po' lungo ma visto l'apprezzamento generale direi che ne è valsa davvero la pena.
      Baci

      Elimina
  2. ciao Cri,
    intanto grazie per le splendide parole che lasci sempre sul mio blog!
    Fai bene a distrarti dai cattivi pensieri, ti capisco sai, anche per me è un pessimo periodo, anzi è già da un po che è "un pessimo periodo" e, cosa che non ho mai fatto, non vedo l'ora che finisca il 2012 per sperare in un anno meno pesante!!!
    Complimenti per il meraviglioso lavoro che hai fatto per la festa, le barchette sono meravigliose!!!
    un abbraccio fortissimo
    CRI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti confido una cosa, anche io non vedo l'ora che finisca questo anno, un po' duro e faticoso per me.
      Le cose belle che mi sono successe le porterò con me nel nuovo anno ma ce ne sono davvero tante che vorrei dimenticare.
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Mi hai dato una bellissima idea per .....il mio compleanno!Ci proverò e quando a dicembre festeggerò ti farò vedere le mie opere...io sono una schiappa col fai da te!Ma cos'è la carta pirkka blu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La carta pirkka è un tipo di carta molto pregiato e resistente che viene venduto arrotolato quasi da sembrare uno spago.
      Lo si può srotolare e realizzarci un sacco di belle cose. Io con questo tipo di carta ho realizzato le bomboniere per il mio matrimonio. magare te le faccio vedere in un post dedicato.
      baci

      Elimina
  4. Ciao! che belle queste barchette!
    Quando vedo queste cose fatte in casa mi viene voglia di farle anche io... poi però mi passa subito ;)
    Ma hai fatto tutto da sola o eri in compagnia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per piegare le barchette mi ha aiutato mia sorella. Il resto l'ho fatto da sola ma in più serate!
      Prova, non è così difficile.

      Elimina
  5. Certo che Cri sembra una vecchia lupacchiotta di mare, eh? Mi rimane un dubbio: ma una volta calata la Polo di salvataggio l'acqua marina non la scioglie?
    :-)
    Scherzi a parte, è stato un lavoro eccezionale per una festa (e una giornata e una serie di preparativi) eccezionale.
    Ora l'importante è che quei "sogni non proprio bellissimi" prendano finalmente il largo e lascino in pace la nostra fatina dei cantieri nautici.
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la fatina...
      i sogni brutti per fortuna non sono così frequenti e avere qualcosa di bello da fare mi distrae molto dai pensieri negativi.
      Anche le buone compagnie aiutano molto, e io per fortuna ho il migliore amico del mondo!
      Baci

      Elimina
  6. Ma che bella idea! Prendo appunti. Ciao, Laura

    RispondiElimina
  7. Wow!! che idea carina!!!!!! bravissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! mi piace così tanto ricevere complimenti!

      Elimina